Luglio 31, 2020

Bonus 110% per appartamenti in condominio.

By vd3xn7z2

La questione del rimborso del 110% rimane ancora un po’ ostica, soprattutto per chi ha un appartamento in condominio. Parlando con le persone è chiaro che nessuno ha le idee chiare. Allora proviamo a fare un po’ di chiarezza.

Io che ho un appartamento in un condominio, posso fruire del bonus 110%?

La risposta è SI, a determinate condizioni.

Il consiglio che vi diamo ovviamente è quello di rivolgervi a dei professionisti per poter valutare tutte le variabili che potrebbero rendere inefficace, rispetto al superbonus, gli interventi desiderati.

In linea di massima, un condomino può ad esempio cambiare gli infissi per effcientare il proprio appartamento, a condizione che l’intero condominio stia già eseguendo un intervento di efficientamento energetico che beneficia del superbonus conseguendo un miglioramento di due classi energetiche, come ad esempio un cappotto termico (intervento definito trainanti nella direttiva).

Quindi è fondamentale per un appartamento in condominio che ci sia un intervento condominiale di tipo TRAINANTE. Quali sono? Eccoli:

1.       Interventi di isolamento termico degli involucri edilizi

2.       Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni

Quando il condominio avrà avviato uno di questi interventi, allora i singoli proprietari potranno ad esempio cambiare gli infissi, la caldaia, impianti interni o pannelli solari etc.  potendo fruire così del superbonus del 110%.

E’ vero che posso fare questi lavori senza anticipare nulla?

Si, anche questo è vero. La ditta che eseguirà i lavori ha la possibilità di acquisire il vostro credito che a sua volta potrà essere ceduto ad una banca in cambio del pagamento del 100% della fattura. Ovviamente il 10% di guadagno sui lavori effettuati, in questo caso andrà alla banca. Se invece abbiamo la possibilità di pagare direttamente la fattura, facendo i lavori invece di spendere, guadagniamo il 10% dell’importo.

Per capirci meglio, io abito in un condominio che sta facendo un cappotto termico fruendo del superbonus. Decido di cambiare gli infissi e la caldaia spendendo 10.000 euro.

Se cedo il mio credito alla ditta o magari direttamente alla banca, farò i lavori senza anticipare nulla ed avendo una copertura del 100%. La banca o la ditta su quell’importo guadagneranno il 10%.

Se invece decido di anticipare direttamente i 10.000 euro, potrò fruire di detrazioni per 11.000 euro. Quindi indirettamente mi vengono rimborsati i 10.000 euro che ho speso e ci guadagno anche 1.000 euro (10%).

Qualcuno che si era portato avanti con il lavoro, aveva già ottenuto preventivi sulla base di una vecchia versione, mai approvata, della direttiva che prevedeva ad esempio anche il fotovoltaico come intervento trainante. Quei preventivi non sono più validi e comunque non potranno fruire delle agevolazioni del superbonus del 110%. Adesso il fotovoltaico è diventato un intervento “trainato”.

Quindi bisogna fare molta attenzione, soprattutto perché c’è qualcuno che pur di non perdere la commessa si inventa di tutto.

Spero di essere riuscito a fare un po’ di chiarezza, anche se i requisiti degli interventi sono tanti e vincolanti, quindi vi consigliamo vivamente di rivolgervi ad un tecnico specializzato che vi potrà seguire passo passo. Molte ditte mettono a disposizione i propri tecnici.

Auspico una importante adesione a queste agevolazioni, perché la salvaguardia del pianeta passa anche attraverso l’efficientamento energetico.